Conversazioni IMMAGINarie

Per fb

reeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeg

La Conoscenza è partecipazione: conversazioni IMMAGINarie

Una mostra di fotografia e due incontri di sensibilizzazione sull’Alzheimer

 

Con il patrocinio del Municipio 8 di Milano

 

Milano, 16 -18 settembre

Mostra fotografica

Area Ricerca progressiva @StudioAzzurro (Fabbrica del Vapore)

Inaugurazione: 16 Settembre- Ore 12:00

 

Evento conclusivo: 21 SettembreOre 14:00

Giornata Mondiale Alzheimer

Casa Dei Diritti.

 

L’Arte diventa uno strumento per raccontare la malattia e creare empatia, per questo Paloma 2000, cooperativa sociale Onlus, inaugura una mostra fotografica, ad ingresso gratuito, dedicata all’Alzheimer, con l’obiettivo di sollecitare l’attenzione della società civile nei confronti della malattia e raccontare, attraverso le immagini, la storia di tanti.

La mostra verrà inaugurata il 16 settembre alle ore 12:O0 con la presenza del fotografo inglese, Mark Seymour e  con il fotografo Marco Siracusano.

Mark, attraverso i suoi scatti, celebra la vita di Ronnie (il padre) e il suo rapporto con la devota moglie Winnie e la sua famiglia, ma racconta anche in modo profondamente dettagliato, l’impatto della malattia sull’uomo che tutti amavano. Le opere sono state selezionate tra le tante fotografie che Mark ha preso durante tutto il corso della vita di Ronnie. Inizialmente a casa, ma poi in ospedale ed infine, durante il periodo trascorso nella casa di cura, quando aveva bisogno di un’assistenza costante. Nonostante le molte difficoltà però c’erano ancora dei ricordi che sembravano luccicare dentro gli occhi di Ronnie: le visite della moglie nella casa di riposo, una tazza di thé o il suo prezioso ed amato oggetto, la sua armonica.

 

Il giovane fotografo Marco Siracusano invece narra con le sue fotografie le storie di più persone affette da Alzheimer, che passano da una condizione della vita ad un altra, ovvero da un momento di normalità, a uno stato di demenza progressivamente degenerativa ed invalidante. Prima della fase di ripresa, durante lo studio e la preparazione delle immagini Marco definisce l’Alzheimer come una “malattia invisibile”. I malati di Alzheimer infatti, presentano una memoria che chiamano implicita, cioè inconsapevole, non riescono più a mettere ordine ai loro ricordi, ne a chiamare per nome le persone, le situazioni, gli oggetti ma percepiscono una sorta di familiarità. Qualcosa di non-visibile che si palesa inizialmente sotto forma di piccoli errori, come gli accordi stonati in un’armonia.

“Ho voluto che ogni singola fotografia raccontasse una storia unica, chiusa in una comune realtà immaginaria” .

 

L’evento conclusivo sarà, invece, il 21 settembre, Giornata mondiale Alzheimer, presso la Casa dei Diritti alle ore 14:00 e vedrà la partecipazione di diversi ospiti tra i quali la giornalista Manuela Donghi che attraverso le pagine commoventi ed emozionali del suo libro “Visto con i tuoi occhi”, edito da Giuliano Ladolfi e realizzato in collaborazione con l’Associazione Amici del «Centro Dino Ferrari» e con Gruppo Korian, racconta la malattia dal punto di vista schietto e onesto di una ragazza di solo sedici anni che si trova a frequentare assiduamente una casa di riposo. A fare da filo conduttore al racconto è l’incontro/scontro tra la spensieratezza tipica dell’età della protagonista ed il vissuto invalidante della malattia, con il quale la giovane deve iniziare a convivere.

 

Ci saranno poi, come ospiti, il fotografo Marco Siracusano, la psicologa Elize Haggiag ed il presidente della cooperativa Tullio Giuliani.

 

“La speranza” spiega Mark “è che questa serie di immagini toccanti possano aiutare altre famiglie che hanno condotto analoghe battaglie per i propri cari affetti dalla malattia”

 

La demenza infatti non rientra solo nella sfera individuale ma diventa in modo sempre più crescente una sfida sociale. Ed una società più solidale ed informata circa l’Alzheimer può portare enormi benefici in termini di inclusione sociale, sostegno ed assistenza.

La parola chiave di questo processo è proprio “conoscenza”: in tal senso è necessario trasmettere informazioni di base riguardanti i segnali di allarme, i sintomi, la diagnosi con un approccio non formale. La conoscenza stimola la comprensione e crea “partecipazione”. Per questo i nostri incontri sono rivolti a tutti, con l’auspicato coinvolgimento di associazioni municipi e parrocchie, così da garantire un’ampia risonanza del progetto e proporre una migliore qualità di vita per le persone affette da Alzheimer e i loro caregiver.

 

 

PROGRAMMA

 

16 settembre

Apertura ore 11:00

Inaugurazione 12:00

Conversazioni IMMAGINarie

Area Ricerca progressiva @StudioAzzurro (Fabbrica del Vapore)– Via G. C. Procaccini 4, Milano

Ospite speciale: Mark Seymour, fotografo inglese autore del progetto “Living with Alzheimer’s: A Harmonica for Ronnie’ Nikon Ambassador

 

Segue piccolo rinfresco

 

21 settembre

Ore 14:00

Evento Conclusivo

Presso Casa dei Diritti – Via Edmondo de Amicis 10

Ospiti: Manuela Donghi: giornalista autrice del libro “Visto con i tuoi occhi”.

Marco Siracusano: fotografo autore di “Non mi Ricordo” sequenza di ritratti di persone con Alzheimer.

Elize Haggiag: Psicologa e psicoterapeuta ad indirizzo sistemico­relazionale (CDI “I Delfini”)

Tullio Giuliani: Presidente cooperativa sociale Paloma 2000

 

E con le fotografie di Mark Seymour e Marco Siracusano  e di Stefano Pavanati con “Quando in ciel di spengono le stelle” titolo volto ad “indicare lo stato d’animo che affligge i tanti pazienti e le famiglie che si trovano a lottare di colpo contro le malattie neurodegenerative, a fronteggiare incubi che spengono le  ambizioni e sembrano far tramontare i sogni. Le foto di Pavanati vuol essere un grido d’aiuto verso le istituzioni, affinché non girino la testa dall’altra parte e si impegnino piuttosto a mettere in atto interventi a

sostegno delle tante famiglie che si sentono spaesate e abbandonate. Le fotografie però sono anche un inno alla vita, un omaggio alla bellezza della natura e alla profonda sensibilità dell’architetto che attraverso questi scatti riesce ancora a dar voce alla poetica della sua esistenza” (preso da “RovigoOggi”)

 

Contatti:

Paloma2000 – Viale Tunisia 10, Milano –info@paloma2000.it – 02 29536073- www.paloma2000.it

 

GLI OSPITI

 

Mark Seymour: fotografo inglese si è affermato come uno dei principali fotografi documentaristi di osservazione del Regno Unito con il suo stile unico e distintivo. Egli è il primo fotografo ad aver ottenuto una doppia borsa di studio di questo genere e continua a esplorare e sviluppare nuovi soggetti e prospettive. Le immagini verranno esposte a Londra a settembre, mese della prevenzione sull’Alzheimer presso Andipa Gallery.

 

Manuela Donghi: giovane scrittrice e giornalista iscritta all’Albo dei giornalisti professionisti dal 2009. Laureata in Lettere Moderne all’università Statale di Milano (tesi sul linguaggio televisivo. E’ uno dei volti televisivi più amati della Lombardia: conduttrice di programmi di successo su OdeonTV e Class Tv ma anche voce radiofonica con il talk politico PANE AL PANE su RadioLombardia.

 

Marco Siracusano: giovane fotografo italiano, classe 1992, nato a Catania. La Sicilia scorre nelle sue vene come il mare, la spiccata sensibilità, il calore della famiglia, la creatività isolana, quella che contraddistingue da secoli i popoli mediterranei, questo è Marco Siracusano, nipote d’arte, con una passione viscerale per la sperimentazione. Studia allo IED di Milano, dove consegue la laurea in Fotografia. Attualmente lavora a Milano come fotografo freelance, oltre che come assistente alla Sala di Posa dell’Istituto Europeo di Design.

 

Stefano Pavanati: architetto arianese è nato a Padova nel 1960, subito appassionato di arte, si iscrive dopo le medie all’Istituto d’arte Dosso Dossi di Ferrara. Al termine di questo percorso prosegue gli studi a Venezia, laureandosi in Architettura allo Iuav. Per anni ha esercitato la libera professione e ha continuato a fotografare sino alla diagnosi del 2010.

 

LUOGHI

 

Studio Azzurro:

Fabbrica del Vapore, Via G. C. Procaccini 4, Milano

www.studioazzurro.com

info@studioazzurro.com

 

Casa dei Diritti:

Via Edmondo de Amicis 10,  Milano

PSS.casadeidiritti@comune.milano.it