L’estate è il periodo giusto per darsi da fare e per tenersi in forma. Oltre a “godersi” la bella stagione, è opportuno esercitarsi anche dal punto di vista fisico. Ecco allora quali possono essere 5 esercizi da svolgere in acqua per gli anziani che vogliono mantenersi attivi. Ecco i consigli di Paloma2000, nota Onlus attiva nella Città di Milano.

Esercizi da svolgere in acqua per gli anziani, i 5 consigli

Tenersi in forma non è semplice, soprattutto quando l’età avanza. Bisogna però tener conto che un corpo sano permette di sentirsi bene anche psicologicamente ed emotivamente. Il detto “mens sana in corpore sano” nasconde un fondo di verità. Proprio per questo la redazione di Paloma2000 vuole consigliare 5 esercizi da svolgere in acqua per gli anziani, pronti a mettersi in gioco.

L’estate risulta adatta per sfruttare piscina e mare per fare esercizio fisico e mirato. L’attività fisica in acqua è infatti fortemente consigliata, soprattutto dai 50 anni in su. Si tratta di un impegno fisico a basso impatto (o comunque inferiore) grazie proprio alla presenza dell’acqua che sorregge il corpo. Al contempo, però, oppone resistenza ad ogni movimento portando l’allenamento a prendere una piega intensa ma non pericolosa.

Ecco quali possono essere 5 esercizi idonei:

  • Jumping Jack: inutile farsi scoraggiare dal nome, si tratta di un esercizio abbastanza completo. Bisogna tenere le braccia lungo il corpo, dopodiché si sollevano fino a creare una “T”, portandole sulla superficie dell’acqua. L’esercizio richiede dei saltelli volti a divaricare le gambe mentre si sollevano le braccia. Eseguire 3 serie da 8/10 ripetizioni, riposando tra una serie e l’altra.
  • Corsa calciata dietro: bisogna mantenere una posizione eretta, portando l’ombelico verso la colonna vertebrale. Mantenendo l’equilibrio utilizzando la gamba sinistra, è opportuno sollevare il piede destro in modo che il tallone arrivi in prossimità dei glutei. Una volta fatto, bisogna ripetere la medesima operazione cambiando l’ordine. Tra i vari esercizi, si devono alternare i calci in maniera rapida. Eseguire 3 serie da 8/10 ripetizioni, riposando tra una serie e l’altra.
  • Piegamenti al tallone: anche per questo esercizio bisogna mantenere una posizione eretta. Le gambe devono coincidere con le anche, portando la mano destra verso il tallone sinistro dietro al corpo, mentre il tallone si avvicina ai glutei. Bisogna avvertire un allungamento nel petto senza flettere la schiena. Dopodiché si ripete l’operazione dal lato opposto. Eseguire 3 serie da 10 ripetizioni.
  • Corsa calciata avanti: partendo con le gambe divaricate e le braccia aperte a livello dell’acqua, sollevare un ginocchio per volta verso il petto, e contemporaneamente toccare il ginocchio con la mano opposta, in modo da simulare una corsetta. Eseguire 3 serie da 8/10 ripetizioni, riposando tra una serie e l’altra.
  • Aprire e chiudere le gambe: in questo caso cambia completamente la tecnica. Ci si deve sdraiare a pancia in giù in acqua, tenendosi ad un tubo galleggiante o ad un salvagente. Dopodiché si aprono e chiudono le gambe, esercitando così gli arti inferiori. Eseguire 3 serie da 10 ripetizioni.

Sono tante le esercitazioni che si possono svolgere per mantenersi in forma, specialmente nel periodo più caldo dell’anno, che spesso rallenta l’attività fisica di molte persone. Occorre sempre fare attenzione, facendo un buon riscaldamento prima di ogni esercizio, per evitare problematiche di natura fisica. La Onlus di Milano, Paloma2000, è sempre pronta a fornire tutto il supporto necessario nei confronti dei propri assistiti, sia in struttura che in ambito domiciliare e attraverso il servizio di trasporti.